Fondazione MAIC Maria assunta in cielo Onlus

Notizie

Comunicato Ufficiale 8 marzo 2020

Comunicato Ufficiale 8 marzo 2020

COMUNICATO A TUTTE LE FAMIGLIE DEGLI UTENTI DEL DIURNO SANITARIO MAiC CENTRO F.LI CARRARA E AGLI UTENTI CHE AFFERISCONO AI SERVIZI AMBULATORIALI DEI CENTRI MAiC DI BARILE, SAN BIAGIO E MONTECATINI


Carissimi,
in questo momento difficilissimo per la saluta pubblica e di ciascuno di noi, abbiamo ricevuto comunicazione urgente che da domani, lunedì 9 marzo, tutti i trasporti dei servizi curati dalle Pubbliche Assistenze e Misericordie da e per i servizi dei Centri (Diurno ed ambulatoriale), saranno sospesi fino a nuove ordinanze.
Ci giunge anche in queste ore notizie che da Martedì 10 saranno sospesi anche i servizi del Centro Diurno sanitario e resta per ora non chiarito l’eventuale prosecuzione dei servizi ambulatoriali. Mentre ci scusiamo con le famiglie per questo comunicato diramato all’ultimo momento, invitiamo le stesse famiglie ad organizzarsi per la sospensione del Servizio Diurno e nell’eventualità, non ancora definita, della sospensione anche del Servizio ambulatoriale.
Anche coloro che abitualmente accompagnano autonomamente il proprio familiare utente al Diurno sanitario, sono fermamente consigliati di astenersi fino da domani, lunedì 9 a presentarsi al Centro. Potranno seguire ulteriori disposizioni in merito alla durata di questo provvedimento.
Cordiali saluti a tutti e grazie per la vostra collaborazione in questo momento veramente difficile per noi tutti.

Il Presidente Dott. Luigi Bardelli

Il Direttore Sanitario Dr. Marco Caserio

Comunicazione ufficiale del 4 marzo 2020

Comunicazione ufficiale del 4 marzo 2020

Si comunica a tutti gli utenti che afferiscono ai servizi sanitari ambulatoriali per bambini ed adulti ed al Diurno sanitario dei Centri di Riabilitazione della Fondazione MAiC presso le sedi di Barile, San Biagio e di Montecatini che domani i servizi rimarranno aperti negli orari ordinari e che rimarranno aperti ordinariamente nei giorni successivi salvo eventuali ulteriori indicazioni provenienti dalle ordinanze regionali e ministeriali. Non viene eseguito il servizio di trasporto sanitario da e per la scuola per gli utenti ambulatoriali minori (bambini e ragazzi) Si invitano le famiglie degli utenti minori ed adulti di astenersi dal frequentare le attività sanitarie ambulatoriali e di Diurno se presenti sintomi riferibili a sindrome influenzale (raffreddore, tosse, mal di gola, bronchite, febbre). Si ringrazia per la diffusione delle informazioni e per la collaborazione.

Per la Direzione sanitaria,
Dr. Tito Filippo Rastelli

Madre uccide figlia disabile: il commento del presidente Luigi Bardelli

Madre uccide figlia disabile: il commento del presidente Luigi Bardelli

Non sappiamo le condizioni particolari di questa mamma di 85 anni: un delitto tanto drammatico lascia supporre più di una difficoltà, oltre alla vita vissuta con una figlia disabile fino dalla nascita. Ma non si può scappare dal problema: una figlia disabile dalla nascita, dopo 42 anni, non può non segnare la vita dei genitori. E siccome, al di là degli esiti più o meno drammatici, ogni famiglia con tali problemi è destinata a vivere una vita piena di disagi, non possiamo non assumercene la responsabilità e fare finta di niente.
Nella provincia di Pistoia, sono oltre 2000 i disabili in carico alla sola Fondazione MAiC. 1300 sono in età evolutiva. Tanti sono di notevole gravità. La riabilitazione ben fatta lavora per il reinserimento nella società e per un buon numero di essi può essere così. È avvenuto per tanti nei nostri quasi 50 anni di storia ed ancora si spera possa avvenire per il futuro. Ma per tanti la disabilità è permanente: per questo occorrono strutture sia motivate a riabilitare con personale specializzato sia a prendersi in carico il disabile e tutta la famiglia con i suoi problemi.
Questo concetto, fino a qualche anno fa, era assunto dalla Regione Toscana. Non per niente eravamo i primi a dire, per esperienza diretta, che la nostra Regione si poteva considerare davvero all'avanguardia rispetto alle altre. Oggi, con altrettanta franchezza, ci sembra spiazzata rispetto a due eventi: l'invecchiamento della popolazione con certi specifici disturbi e l'aumento esponenziale di ragazzi in età evolutiva, da 0 a 18 anni, affetti da disturbi della comunicazione, sindrome comunemente conosciuta come autismo. Sono problemi che si affrontano con modalità diverse, ma accomunate entrambi dalla necessità del sostegno alle  famiglie.
Sorpresa: la Regione non riesce a considerare più prioritarie certe drammatiche necessità di presa in carico. Oppure, bene che vada, si procede con una lentezza inaudita nonostante l'evidenza della drammaticità di tante situazioni più volte segnalata. Sì, a rischio drammi, come quelli che si leggono sui giornali, come l'ultimo di questi giorni.
La Fondazione MAiC è una possibile soluzione, a detta di tante famiglie che la frequentano e di quelle che premono per poterlo fare. Si tratta ormai di svariate decine di famiglie con bimbi in età evolutiva, di decine di soggetti in età adulta e di altri che ormai hanno bisogno di una comunità alloggio protetta perché non hanno più una famiglia. Chi non sa di queste cose e pensa che queste richieste significherebbero soldi in più per la MAiC, è bene che sappia, una volta per tutte, che l'Asl non dà un euro alla MAiC ma, in virtù della convenzione, paga a fattura ciascuno dei trattamenti che vengono fatti ai singoli utenti. Tanto per fare un esempio, se un giorno per una nevicata nessuno viene nei centri MAiC, tutti i 130 dipendenti devono essere comunque pagati, ma la MAiC non percepisce alcunché. Per di più le tariffe per ciascun trattamento sono fissate dall’Asl, la quale assegna un tetto di prestazioni oltre il quale la struttura non può andare. E se, come succede ogni anno per necessità, facciamo trattamenti oltre al tetto fissato, nessuno li paga.
Quello che la MAiC chiede da tempo, solo perché deve far fronte alla richiesta disperata di tanti, è di alzare il tetto fissato. Questa è una strada che potrebbe risolvere molti problemi, non senza difficoltà per la MAiC stessa che dovrà ricercare altro personale idoneo, altri spazi in altre strutture, oltre alle preoccupazioni della gestione. Del resto ci siamo assunti questa responsabilità (cui assolviamo in maniera totalmente gratuita) e dobbiamo prenderci il compito di fare il nostro dovere dalla parte di chi ha bisogni, spesso drammatici, senza alcuna colpa. Ma anche il settore pubblico deve fare la sua parte, non senza verificare che alla Fondazione MAiC si lavora per assolvere al meglio il nostro servizio alla disabilità. Dopo di che si deve decidere per un sostegno senza riserve, soprattutto laddove si è pensato di predisporre ambienti belli e dignitosi, che è difficile trovare in Italia, senza chiedere un euro alla Regione.

Luigi Bardelli,
presidente Fondazione MAiC

Massimiliano Irrati ambasciatore della Fondazione MAiC

Massimiliano Irrati ambasciatore della Fondazione MAiC

Una grande festa di sport e solidarietà, tra sorrisi, applausi, magliette colorate e fischietti, per la cerimonia di nomina di Massimiliano Irrati come ambasciatore ufficiale della Fondazione Maria Assunta in Cielo Onlus. L'evento, svoltosi nella rinnovata sede centrale della nostra Fondazione, ha visto protagonista assoluto l'arbitro internazionale, introdotto dal noto giornalista televisivo Alessandro Bonan e dal ex fischietto e designatore arbitrale Stefano Braschi. Irrati, visibilmente emozionato, si è trattenuto a lungo con gli utenti della MAiC, in un vicendevole scambio di momenti indelebili e carichi di significato, prima di chiudere la giornata con un aperi-lunch organizzato da un altro amico della Fondazione, Simone Galligani. Hanno portato i loro saluti il prefetto di Pistoia Emilia Zarrilli, l'assessore allo sport del comune di Pistoia Gabriele Magni, l'onorevole Maurizio Carrara e i rappresentanti locali di FigcConiAiaPanathlonVeterani dello Sport e Us Pistoiese 1921.

Originario della provincia di Pistoia e avvocato di professione, Irrati diventa arbitro nel 1996 per poi affermarsi nel prosieguo della carriera come uno dei migliori fischietti al mondo. Il 18 marzo 2012 esordisce in Serie A, nel 2016 riceve il premio come miglior fischietto della CAN A, dal 2017 diventa arbitro internazionale. Nel 2018 è selezionato in qualità di VAR dalla FIFA per i mondiali di Russia 2018 e in tale veste ha diretto anche la Finale della suddetta manifestazione. Il prossimo 29 maggio Irrati sarà il VAR della Finale di Europa League tra Chelsea e Arsenal. "Dire che sono felice di essere qua è poco - ha esordito - è il primo giorno di un incarico a tempo indeterminato, perché voglio fortemente rimanere legato alla Fondazione MAiC. Nei mesi scorsi ho avuto la fortuna di venire qua in un giorno normale: è stata un'esperienza straordinaria, che mi ha fatto riflettere su tante cose. Conoscere questi ragazzi è stato splendido: si pensa un po' presuntuosamente di poter dare qualcosa a loro, invece è il contrario. Riescono a superare qualsiasi tipo di barriera con il loro modo di fare spontaneo. Fare l'arbitro è una professione complicata, che impone di rimanere sempre imparziali - ha concluso - ci dev'essere sempre il proposito di rimanere in equilibrio: a volte ci riusciamo, altre no".

Così il nostro presidente Luigi Bardelli: "Questa giornata offre una bella sintesi che fa onore a tutta la città: c'è uno dei migliori arbitri al mondo; c'è un centro di eccellenza nel lavoro con le persone disabili; c'è un giornalista prestigioso come Alessandro Bonan. E tutti hanno in comune le loro radici pistoiesi". Così Alessandro Bonan: "Complimenti a Irrati perché essere qua significa rispettare e onorare le proprie origini. Ha una reputazione splendida, è considerato un grande arbitro e una persona intelligente. Si è messo al servizio di una tecnologia, il Var, che pure ha tolto gli arbitri dalla loro posizione centrale, diventando probabilmente il suo miglior interprete al mondo". Così l'ex designatore Stefano Braschi: "Sono stato suo responsabile tecnico in Serie C e in Serie A, diciamo che gli ho dato una mano a crescere. Irrati è un arbitro bravo perché rappresenta l'equilibrio. È serio, nonché simbolo di garanzia e fiducia. Per questo un eventuale suo errore è accettato meglio".


Aperte le iscrizioni al corso di Idrokinesiterapia

Aperte le iscrizioni al corso di Idrokinesiterapia

Sono aperte le iscrizioni al corso "Idrokinesiterapia, la riabilitazione in acqua" organizzato dalla Fondazione MAiC presso il centro di via San Biagio 102 nei giorni 9-10 febbraio. Per iscriversi è necessario compilare la domanda e l'autocertificazione, scaricabili ai link sottostanti. Per ulteriori informazioni consultare la circolare illustrativa o telefonare ad Andrea Toracca allo 0573-991121.

DOMANDA D'ISCRIZIONE
AUTOCERTIFICAZIONE


L'estate più bella sbarca sul grande schermo

L'estate più bella sbarca sul grande schermo

Giovedì 6 dicembre al cinema Lux si svolgerà la prima nazionale de “L’estate più bella”, il docu-film prodotto da Tv 2000 sul soggiorno estivo per persone diversamente abili che da 50 anni viene organizzato dalla Fondazione MAiC

Siamo nel 1968. L’arrivo di un gruppo di giovani diversamente abili su una delle spiagge più eleganti d’Italia generò sorpresa e scompiglio tra gli annoiati villeggianti della Versilia. Proprio lì nacque un’esperienza dirompente, un piccolo miracolo di integrazione che a cinquant’anni di distanza continua a ripetersi ogni estate e spinge a ridefinire l’idea stessa di disabilità.

Giorni magici impressi non più soltanto nella mente di chi c’era ma anche sulla pellicola cinematografica grazie a “L’estate più bella”, docu-film di 56 minuti realizzato da TV 2000 su una delle attività più cariche di significato condotte dalla Fondazione Maria Assunta in Cielo onlus, ovvero il soggiorno estivo per i ragazzi diversamente abili. Il lungometraggio, scritto da Gianni Vukaj e Beatrice Bernacchi e diretto dallo stesso Vukaj (fotografia Roberto Evangelista, montaggio Fabio Quattrini, produzione TV 2000), è stato protagonista in anteprima alla settantacinquesima edizione della Mostra del Cinema di Venezia, dove ha riscosso grande successo da parte della critica.

E adesso è pronto a sbarcare a Pistoia, dove batte il cuore pulsante della Fondazione Maic con quello che da più parti è stato definito “il centro di riabilitazione più bello d’Italia”, con la prima nazionale aperta al grande pubblico programmata per giovedì 6 dicembre. Un appuntamento da non perdere quello che si svolgerà al cinema Lux di corso Gramsci: due le proiezioni previste (una alle 18.30, l’altra alle 20.30) con ingresso gratuito previa prenotazione telefonando allo 0573.991150.


Spettacolo teatrale

Spettacolo teatrale "All'ombra del campanile"

Domenica 10 giugno alle ore 21.00, al teatro Yves Montand di Monsummano, Lions Club Montecatini Terme porterà in scena
lo spettacolo teatrale "All'ombra del campanile", un divertente omaggio a Achille Campanile, al suo teatro dell'assurdo, ai suoi giochi di parole e ai suoi personaggi stralunati. Il ricavato dello spettacolo servirà per finanziare l'acquisto di un elettrostimolatore da parte del Lions Club di Montecatini Terme che verrà donato alla Fondazione MAIC. 
L'ingresso è ad offerta libera!!

Convegno

Convegno "Dopo di noi e Trust a tutela dei soggetti deboli"

Giovedì 24 Maggio, ore 16:45, presso l'auditorium del centro "Fratelli Carrara" si terrà il convegno "Dopo di noi e Trust a tutela dei soggetti deboli", un incontro per approfondire e conoscere meglio la legislazione sul tema del "Dopo di noi".

Il convegno è aperto a tutti.

Per informazioni scrivere a:

tml.italy@tmlstudiolegale.it

Per maggiori informazioni:

https://www.facebook.com/fondazionemaic/



Fondazione MAIC: grande successo del progetto con l'istituto Professionale De Francesco-Pacinotti

Grande successo per il progetto con l'Istituto Pacinotti di Pistoia;

per maggiori informazioni vi invitiamo a vedere questo breve video pubblicato su "Corriere TV":

 

https://video.corriere.it/studenti-sospesi-bullismo-li-facciamo-lavorare-nostri-disabili-si-trasformano/fa008c10-4ea8-11e8-aead-38ee720fad91?refresh_ce-cp#

Passaggio della fiaccola olimpica Special Olympics Montecatini

Passaggio della fiaccola olimpica Special Olympics Montecatini

Venerdì 18 Maggio, in occasione degli Special Olympics, Pistoia vedrà il passaggio della Fiaccola Olimpica.

Di seguito il cronoprogramma e le strade interessate al passaggio:

ore 16:30: ritrovo presso il Campo Scuola di Pistoia, via dello Stadio; 

  • cerimonia di accensione della fiaccola con autorità presenti e runners tedofori

ore 17:30: partenza corteo tedofori, uscita su via dello Stadio

La torcia seguirà il seguente percorso:

via dello Stadio
via Donatori del Sangue
via del Villone
via dei Pappagalli
corso Gramsci
corso Gramsci (adiacenza piazza San Francesco) corso Gramsci
via della Madonna
via Curtatone e Montanara
via Abbi Pazienza
via delle Pappe
via Filippo Pacini
via Palestro
via del Can Bianco
corso Silvano Fedi
corso Silvano Fedi (adiacenza piazza Garibaldi) corso Silvano Fedi
via Cino da Pistoia
piazza Gavinana
via Cavour
via Roma
arrivo piazza del Duomo

  • Accensione fiamma nel tripode presso il Municipio di Pistoia

Week-end al mare

Week-end al mare

Anche quest’anno la Fondazione Maria Assunta in Cielo organizza gli “WEEK-END AL MARE”nella sede di Marina di Massa (Ronchi), via Magliano 31, dove la struttura del Soggiorno Estivo, Villa Maria Assunta in Cielo, sarà a disposizione di coloro che desiderano passare due o tre giorni di relax in un ambiente familiare, accogliente ed accessibile.

Gli week-end al mare si terranno secondo il seguente calendario:

  • -  Dal 25/05 al 27/05 (DARE CONFERMA ENTRO IL 18/05)

  • -  Dal 01/06 al 03/06 (DARE CONFERMA ENTRO IL 27/05)

  • -  Dal 08/06 al 10/06 (DARE CONFERMA ENTRO IL 01/06)


    Per info e prenotazioni rivolgersi ad Andrea Toracca:

    0573-991121 (lun-ven, 9-16) 

    a.toracca@fondazionemaic.it

ASD MAIC e Special Olympics

ASD MAIC e Special Olympics

Dal 4 al 10 Giugno, a Montecatini Terme, si terrà la 34° edizione della manifestazione Special Olympics che attraverso lo sport vuole sensibilizzare la società intera alle capacità delle persone disabili.

Dal 1968, Special Olympics diffonde il suo messaggio: le persone con disabilità intellettive possono avere successo quando viene data loro l’opportunità. Tutto avviene attraverso il semplice potere dello sport. 

Anche la Fondazione MAIC prenderà parte all'evento con la squadra sportiva ASD MAIC.

Riportiamo un bellissimo articolo sulla manifestazione scritto da Alessandro Benigni su Pistoiasport.com:


http://www.pistoiasport.com/asd-maic-pistoia-special-olympics/